Stampa

TGA Suino Casertano - Risultati attesi

Benefici attesi

 

Definizione di uno schema collettivo per la conservazione e la selezione genetica del suino casertano
Diagnosi di parentela, anomalie cromosomiche ed analisi della variabilità di geni
Utilizzo di biotecnologie innovative per incrementare il numero dei capi allevati
Realizzazione di una banca DNA per conservazione del germoplasma animale e di sonde molecolari “painting” cromosoma-specifiche
Realizzazione di una banca di materiale riproduttivo, crioconservazione di oociti, spermatozoi ed embrioni
Formulazione di razioni specifiche in funzione delle caratteristiche di accrescimento allometrico della razza, con particolare riferimento alle tipologie di allevamento plein air
Controllo parametri ematici biochimici per la valutazione del benessere e controllo parametri produzione carne
Allevamenti aderenti: 20
Animali valutati: 300